FEM al Festivalfilosofia

Fatti di parole: il linguaggio ci parla di noi

FEM al Festivalfilosofia 2023

Come sono fatti gli esseri umani? A differenza di tutte le altre specie animali hanno la capacità di usare le parole per parlare di fatti… ma non solo! Con le parole si possono anche “fare fatti”.Le parole possono offendere, giudicare, ironizzare, convincere: è la nostra percezione che dà a questi “fatti di parole” un senso di cui siamo più o meno consapevoli. A partire da questo aspetto esploreremo la sottile linea che separa quello che una parola vuol dire e quello che noi vogliamo dire.Abbiamo costruito un percorso esperienziale e interattivo fatto di 5 installazioni per scoprire l’utilizzo delle parole straniere in italiano, gli stereotipi legati agli accenti e ai dialetti italiani, l’uso delle parolacce e il linguaggio tipico del giornalismo digitale. Inoltre, potrete provare una sfida “umano contro AI” sulla percezione dell’ironia che vi stupirà.

Il report

Le edizioni passate

Imparare il giusto – FEM al Festivalfilosofia 2022

Come si apprende la giustizia? Insegnando (solo) cosa è giusto e sbagliato, oppure conoscendo e praticando le condizioni che costruiscono l’equilibrio?

Cinque installazioni per riflettere sul rapporto tra apprendimento e giustizia a partire dalle discipline che caratterizzano il nostro lavoro: la Gamification, l’ambiente, la linguistica, i nuovi media e la Data Science.

Scarica il report dell'edizione 2022

Gioco e libertà – FEM al Festivalfilosofia 2021

Giochiamo senza costrizioni? Siamo consapevoli delle regole o in grado di modificarle?

Cinque installazioni, tra gioco e videogioco, hanno condotto gli spettatori attraverso i temi della libertà individuale e partecipativa e accompagnato una riflessione sul gioco come libera scelta e come atto collettivo.

Scarica il report dell'edizione 2021